Quickbit perde un grande volume di dati dei clienti

La protezione impropria dei dati è altrettanto dannosa se non peggio perché era prevenibile. Alcuni di questi dati sono stati automaticamente memorizzati nella cache dai motori di ricerca, il che rende particolarmente difficile ripulire le conseguenze poiché Cloudflare ha dovuto avvicinarsi a Google, Bing, Yahoo e altri motori di ricerca e chiedere loro di cancellare manualmente i dati. Oltre a nome, indirizzo e numero di telefono, alcuni dei dati dei clienti di Verizon includevano PIN in testo normale.

La perdita potrebbe essere stata attiva già dal 22 settembre 2016, quasi cinque mesi prima che un ricercatore di sicurezza del Project Zero di Google lo scoprisse e lo segnalasse a Cloudflare. Perdite di dati possono verificarsi attraverso molte strade, incluso l’accesso non autorizzato a database, negligenza dei dipendenti o altre violazioni della sicurezza. La perdita di dati arriva proprio mentre Morgan Stanley inizia a vedere i benefici della sua attenzione sulla gestione patrimoniale sotto il CEO James Gorman. Per individuare potenziali fughe di dati o violazioni della sicurezza delle informazioni, i team di sicurezza utilizzano FlowTraq per analizzare i record di flusso del traffico di rete, ottenendo la massima visibilità sui flussi di dati in entrata e in uscita dalla rete.

BACK TO TOP