TD Ameritrade registra una crescita dei ricavi nel terzo trimestre, nonostante il crollo del trading

Nel terzo trimestre l’utile netto è stato di $ 451 milioni. Includendo alcune voci non ricorrenti, l’utile netto del trimestre è stato di $ 297 milioni o 52 centesimi per azione, rispetto a $ 216 milioni o 41 centesimi registrati nel trimestre dell’anno precedente. Compresi sono arrivati ​​a $ 451 milioni o 79 centesimi per azione rispetto a $ 231 milioni o 44 centesimi riportati nel trimestre dell’anno precedente. L’utile netto per il suo terzo trimestre, il miglior trimestre della sua storia, secondo la società, è salito a $ 159 milioni, o 26 centesimi per azione, da $ 140 milioni, o 23 centesimi per azione, un anno fa.

La società ha continuato a soddisfare la domanda di prodotti finanziari innovativi al fine di soddisfare le esigenze dei clienti. Inoltre, con l’acquisizione di Scottrade, prevede di essere ben posizionato, se non addirittura di eliminare la concorrenza sui prezzi. La società madre della società di brokeraggio con sede a Omaha TD Ameritrade, TD Ameritrade Holding Corporation, ha annunciato i suoi risultati non certificati per il terzo trimestre dell’anno fiscale 2018.

L’aumento è derivato principalmente da maggiori ricavi basati sulle transazioni e basati sulle attività. Ciò è dovuto principalmente ai maggiori ricavi basati sulle transazioni e basati sulle attività. L’unico aumento importante delle spese operative della società è stato in compensi e costi di indennità, che sono aumentati di quasi il 15% a $ 195 milioni durante il trimestre. Il leggero calo dei volumi degli scambi nel corso del trimestre è stato in parte responsabile di mantenere i margini quasi piatti. L’aumento è derivato principalmente dall’aumento di una serie di spese, tra cui indennità e benefici per i dipendenti, servizi professionali, costi di occupazione e attrezzature e altre spese. Deriva principalmente dall’aumento di una serie di spese, tra cui compensi e benefici per i dipendenti, servizi professionali, costi di occupazione e attrezzature e altre spese. Un aumento dei volumi di negoziazione nella seconda metà dell’anno solare potrebbe aiutare l’azienda a pubblicare margini ancora più sani rispetto alle nostre previsioni.

I ricavi netti del trimestre sono leggermente aumentati da $ 540 milioni a $ 542 milioni, battendo le previsioni medie degli analisti di $ 529 milioni, secondo le stime di Reuters. Inoltre, gli utili sono aumentati del 54% rispetto al trimestre dell’anno precedente. I guadagni di 95 centesimi per azione hanno superato facilmente la stima di consenso di Zacks di 89 centesimi. L’utile per azione di 58 centesimi ha superato la stima di consenso di Zacks di 51 centesimi. Inoltre, il trimestre ha visto un notevole aumento delle attività totali dei clienti e dei nuovi conti di intermediazione. Ha mostrato ricavi più elevati e spese elevate. Inoltre, ha assistito all’aumento dei conti dei clienti e alla riduzione delle insolvenze.

BACK TO TOP